Porta blindata classe 4 o classe 3, quale scegliere?

10 Giugno 2024
10 Giugno 2024 erica

Un portone blindato è una porta dotata di uno strato protettivo interno, solitamente in acciaio, che ne migliora la resistenza. Le porte blindate antieffrazione sono la scelta ideale per chi abita in zone isolate o in aree ad alta frequenza di furti. Le porte blindate sono realizzate principalmente per l’esterno, ma sono realizzabili anche per gli interni, se si ha l’esigenza di proteggere oggetti di valore. 

I portoni blindati di qualità possiedono una certificazione antieffrazione. Solitamente per uffici e abitazioni si utilizzano porte blindate di classe 3 o 4. Ma cosa implicano queste certificazioni e quali sono le differenze tra classe 3 e classe 4? Continua a leggere per saperne di più!

Portoni blindati con certificazione antieffrazione

La certificazione antifurto è una convenzione europea per stabilire il livello di protezione di una porta. Il certificato si ottiene dopo aver sottoposto la porta o il portone blindato a una serie di test strumentali. La normativa Uni Env 1627/30 identifica 6 classi antieffrazione, dove 1 è il livello più basso e 6 quello più alto. 

Per rilasciare la certificazione si sottopongono due tipi di prove:

  • Test convenzionali
  • Test reali

Le prove convenzionali testano la resistenza al carico statico e dinamico e la resistenza all’effrazione, simulando diversi tentativi di forzatura. Il test reale invece è manuale: esperti del settore provano a scassinare le porte con strumenti di effrazione avanzati. Il risultato è calcolato in base al tempo impiegato per scassinare la porta.

Porta blindata classe 3 e classe 4, tutte le differenze

Le certificazioni di classe 3 e 4 sono le più richieste e utilizzate per le porte blindate delle abitazioni. 

Le porte blindate di classe 3 resistono a strumenti sofisticati di effrazione come martello, trapano e piede di porco. Sono una buona scelta per le abitazioni in zone residenziali tranquille. Tra le caratteristiche principali delle porte certificate classe 3, ricordiamo:

  • Serratura dotata di cilindro europeo di Tipo A
  • Certificazione antibumping
  • Stipite e battente in acciaio o acciaio zincato 
  • Telaio rinforzato

Il portone blindato di classe 4 ha un livello alto di resistenza ed è consigliato per abitazioni in aree a rischio di effrazione.

Una porta certificata con classe 4 presenta:

  • Serratura dotata di cilindro europeo di tipo S 
  • Certificazione antibumping
  • Telaio più ampio e rinforzato
  • Doppie guarnizioni

Porthos, porte e portoni blindati di Sidel

Tutti i portoni blindati della linea Porthos di Sidel sono costruiti con materiali di alta qualità e vantano certificazioni antieffrazione. Il portone in legno lamellare Porthos ha superato tutti i test tecnici di laboratorio previsti dalle normative vigenti per l’ottenimento della Certificazione contro l’Effrazione.

Tutte le nostre porte blindate a un’anta possiedono certificazione di classe 4 (RC4). Le porte blindate a due ante o con vetro, invece, possiedono la certificazione di classe 3 (RC3).

Scopri la linea Porthos di Sidel e contattaci per maggiori informazioni.